BARILI E BARRIQUES

Sono recipienti di più semplice costruzione rispetto alle botti, perché hanno la sola curva delle doghe, tuttavia richiedono una particolare attenzione, sia nelle fasi lavorative che nella scelta del legname. Le specie legnose sono sempre due, ma ricavate dal tronco in un modo diverso: dal tronco si ricavano direttamente le doghe con il metodo “a spacco”, in modo da avere le fi bre del legno perfettamente parallele alla barriques e garantirne così la perfetta tenuta. I legnami provengono dalle migliori foreste

Europee, della Francia (Allier, Never, Vosges, etc.) della Slavonia-Bosnia e dei Balcani. La curvatura delle doghe viene effettuata a fuoco diretto, alimentato esclusivamente da pezzi di rovere stagionato, per non avere interferenze aromatiche. Successivamente pratichiamo una tostatura a temperatura ed umidità controllata, in modo lento e delicato,per sprigionare il massimo risultato aromatico del legno. Sono disponibili più versioni di tostatura: leggera,media, media-plus e forte. I fondi dei barili vengono tostati a parte e poi assemblati. La tostatura dei fondi è importante per avere una cessione aromatica uniforme da tutto il barile.

La cerchiatura abbondante e razionale con 6 cerchi per barile, di ferro di prima qualità zincato a caldo

e fosfatato, completa la costruzione dei barili.

La fi nitura comprende la piallatura interna ed esterna con successiva carteggiatura, in modo da renderli di facile pulizia in cantina ed esteticamente splendidi.